Hotel Twins

Vasto Marina

Vasto storia e tradizione

Castello Caldoresco - VastoVasto è l’antichissima HISTONIUM che si vuole fondata da DIOMEDE, città dei Frentani, poi Romana, Ribelle nella Guerra sociale, quindi Municipio dei romani. Distrutta da Silla, più tardi fortificata da Teodorico, aggregata quindi al Ducato di Benevento. Nell’ottocento fu presa e distrutta da Pipino. Ebbe anche altre vicende di guerra e passò sotto vari feudatari. Nel 1463  fu assediata  da Ferdinando I°. Dal 1496 al 1798 appartenne ai D’Avalos.

 

Piazza Rossetti - VastoPatria del poeta e patriota Gabrielle Rossetti e dei pittori fratelli Palizzi e Gabrielle Smargiassi, VASTO è una delle città più interessanti della regione, deve la sua notorietà alla storia, ai monumenti e alla cucina.

 

 

Litorale - VastoIl litorale vastese è il più esteso e vario della regione, la bella spiaggia sabbiosa di Marina di Vasto si estende verso la foce del Trigno, a nord dell’ abitato si estende il litorale di Santa Maria della Penna e la costa rocciosa di Punta Aderci, riserva naturale istituita nel 1998 zona di grande interresse botanico e geologico, particolarmente adatta a chi ama le escursioni in canoa.

 

Trabocchi - VastoLungo la costa vastese troviamo i caratteristici trabocchi, ancorati agli scogli che rendono il paesaggio più suggestivo.

 

 

Loggia Amblingh - VastoAssolutamente da non perdere è il panorama offerto dalla Loggia Ampling sul golfo di Vasto Marina, il palazzo D’Avalos con il museo civico, le Terme Romane, la Cattedrale di San Giuseppe, le chiese di Santa Maria Maggiore del Carmine, San Michele Arcangelo e San Pietro, il Castello Caldoresco costruito nel 200, la Torre di Bassano.

 

Enogastronomia Vastese

La cucina in Abruzzo è lo specchio del suo carattere, semplice e genuino perché si fonde sui prodotti della sua terra e del suo mare. Molti sono i prodotti tipici come i maccheroni alla chitarra, i ravioli dolci, la scapescie alla vastese,la ventricina  (tipico salame di maiale realizzato con un procedimento artigianale) e per concludere il famoso Brodetto di pesce.